Business, dettami legislativi e soluzioni innovative


 

Parliamo oggi del Team Legale: Aggiornamento continuo, Competenza e Versatilità per offrire un supporto garantito, sempre pronto ed efficace. Il team Legale ha l’obiettivo di controllare che tutte le attività aziendali vengano svolte in modo conforme ai dettami legislativi e di trovare soluzioni innovative per consentire lo sviluppo del business nel rispetto delle norme. Eleonora Reni è la Responsabile Investor Relations e Marco Starace è Responsabile Affari Legali. La squadra è composta da:

Giovanni Leone – Specialista Affari Legali

Anthony Gaipa – Specialista Affari Legali

Lucilla Marianelli – Specialista Affari Legali

 

Giovanni, quando si parla di “gestione dei rapporti con la clientela”, nel vostro ambito, cosa si intende?

La gestione della clientela inizia nella fase di commercializzazione e perdura successivamente, fino alla consegna dell’unità immobiliare e oltre. Difficilmente il cliente si interfaccia direttamente con il dipartimento legale, essendo infatti il Servizio Clienti il team preposto alla Customer Care. Spesso però accade che, insieme all’area Tecnica, ai nostri architetti e al Servizio Clienti, ci si confronti per determinare quale sia la risposta da dare alle richieste formulate da ogni singolo cliente. In un progetto in particolare ho avuto la possibilità di occuparmi delle richieste di moltissimi clienti e ho capito che ognuno di loro ha esigenze differenti che, purtroppo, non sempre possono essere accontentate. Pertanto, è necessario conoscere i processi di AbitareIn, per comprendere e valutare se la richiesta del cliente sia o non sia accoglibile.

 

Lucilla, oltre al servizio/supporto dato ai clienti, con chi vi interfacciate?

 

Ci interfacciamo con i reparti interni e con i consulenti esterni.

Faccio una premessa: oggi le aziende hanno bisogno di rimanere competitive sul mercato all’interno di un complesso e articolato sistema normativo, in continua modifica, che influenza direttamente e profondamente le loro operazioni e decisioni strategiche. Da qui nasce la necessità di rafforzare il dialogo e la collaborazione tra le imprese e i consulenti legali interni per rispondere adeguatamente alle esigenze del business e alle opportunità che lo stesso intende cogliere.

In particolare, il legale interno deve garantire un feedback continuo alle richieste del management, sostenendo e supportando le varie unità di business in tutte le attività strategiche e di gestione dei processi. L’operato di AbitareIn è seguito in ogni sua fase dall’area Legale, a partire dal primissimo step: l’individuazione delle aree da sviluppare.

La scelta di un’area – o meglio – dell’immobile dismesso, su cui dare origine ad un nuovo progetto, ha sempre profili giuridici da verificare: supportiamo la due diligence ambientale, urbanistica e legale, nonché la redazione della proposta, del preliminare e del definitivo di acquisto della stessa. Ogni zona è scelta in modo molto accurato, perché strategica per il business e richiede (per la sua selezione) una sinergia di competenze specializzate.

Acquisita l’area, o sottoscritto il contratto preliminare per il suo acquisto, supportiamo il team Sviluppo nell’individuazione dei professionisti esterni che, in coordinamento con l’area Tecnica, progetteranno l’intervento edilizio da realizzare.

Temi legali importanti emergono anche in materia urbanistica e ambientale, in seguito all’acquisto dell’area: è sorprendente, e al tempo stesso interessante, vedere come ogni questione di tale natura abbia un importante risvolto giuridico preliminare da affrontare.

Ma il nostro supporto non si ferma qui. Siamo coinvolti anche nella redazione del contratto di appalto per la realizzazione del nuovo progetto.

 

Quindi vi occupate anche dell’iter di selezione dell’appaltatore?

 

Sì, in tale contesto ci occupiamo di gestire tutte le fasi di gara per la scelta dell’appaltatore, fino all’aggiudicazione della gara stessa.

Anche se il Gruppo AbitareIn non è una pubblica amministrazione, dove la gara per la scelta degli operatori economici è prevista per legge, la necessità e l’intenzione di collaborare sempre con le migliori imprese sul mercato ci ha condotti ad adottare procedure privatistiche di scelta dell’impresa.

Il contratto con gli appaltatori per la realizzazione degli interventi edilizi ha una funzione ben precisa: disciplinare in modo completo e personalizzato, sulla base delle esigenze di volta in volta in evidenza, la relazione giuridica che si instaura tra due o più soggetti affinché non sia necessario, di fronte ad eventuali contrasti che si dovessero creare, ricorrere all’autorità giudiziaria.

Da avvocato che ha lavorato in studi legali prima di approdare in azienda, credo che l’aspetto più interessante e sfidante di lavorare in quest’ultima sia fornire soluzioni legali a tutti i dipartimenti aziendali assicurando che gli obiettivi dell’azienda siano raggiunti nel rispetto delle regole e dei regolamenti in vigore, offrendo soluzioni ai problemi al fine di eliminare o mitigare i rischi riguardanti la struttura e le attività aziendali.

 

Secondo quanto detto da Marco Starace il settore legale è il primo ad essere coinvolto nei processi di digitalizzazione. Anthony, quanto è cambiato il tuo lavoro con l’introduzione di questi processi?

 

Sicuramente tanto ed in meglio. Le nuove tecnologie informatiche si sono diffuse anche nella realtà legale, modificandola e influenzandone l’intera attività. La rivoluzione tecnologica ha indubbiamente agevolato il lavoro, soprattutto in termini di ottimizzazione di tempo. AbitareIn ha investito, e sta investendo, nella Digital Transformation per diventare sempre più paperless ed efficientare i processi. Grazie all’utilizzo del nostro CRM Salesforce e di altre applicazioni integrate come SpringCM e DocuSign, riusciamo a generare contratti in tempi rapidi, sia per i nostri clienti, sia per i fornitori, coinvolgendo i vari settori aziendali interessati. Questo ci permette di avere un unico archivio digitale in cui conservare tutti i documenti e consultarli in maniera più efficiente. I documenti cartacei richiedono un’opera minuziosa e scrupolosa di ricerca del materiale utile alle attività in corso; oggi, invece, l’approccio è sostanzialmente differente: non siamo più obbligati a leggere pagina per pagina i documenti, in quanto le banche dati digitali consentono una ricerca mirata, puntuale e molto più rapida.

Un altro strumento, assai utile, il cui utilizzo risulta incrementato a causa delle misure di contenimento del contagio da COVID-19, è la firma digitale, strumento sicuro e riconosciuto che ci ha permesso di proseguire, durante la pandemia, le attività che prevedono la sottoscrizione di documenti da parte di clienti e fornitori. Inoltre, le firme remote non sono essenziali solo nei rapporti esterni, ma anche nei processi interni.

Un ultimo aspetto rilevante è, infine, il miglioramento della Customer Experience. AbitareIn, offrendo ai clienti la digitalizzazione della contrattualistica e l’utilizzo della firma digitale, dà un’immagine innovativa di sé al consumatore finale che non è costretto, per esempio, a stampare e rimandare (previa digitalizzazione del documento in formato cartaceo) documenti firmati, e che vede pertanto ridursi il tempo di formalizzazione degli accordi.