MAGGIOLINA | UN GIUSTO EQUILIBRIO QUOTIDIANO


Dopo qualche accenno storico, ora parliamo di cosa si può fare e vedere in zona Maggiolina!

Chiaramente, per poter passeggiare e godersi le attività in zona bisogna innanzitutto avere la pancia piena (ma non troppo!). Iniziamo, quindi, dalla gastronomia: cucina vietnamita, giapponese, mediterranea… Lasciati guidare ed ispirare dal momento! Trovi trattorie ed anche pub specializzati, ad esempio, in risotti, cucina di pesce tradizionale e rivisitata, oppure interessantissimi cocktail colorati. Ci sono luoghi per ogni esigenza: dal pasto comodo, senza fretta, al boccone rapido della pausa pranzo. Inoltre, molti bar in zona aprono già alle 6 del mattino: e anche la colazione è servita!

Dopo aver mangiato le possibilità di spostarsi e divertirsi sono tantissime: dai parchi fino ai negozi di abbigliamento (alcuni stampano magliette personalizzate, potrebbero essere un’ottima idea regalo!) … fino alle ultime attrazioni di grande successo: le escape room!

Vi è un Centro di Aggregazione Giovanile (CAG) che incoraggia gli adolescenti a socializzare, praticare molti sport o cimentarsi in attività di laboratorio. Non è l’unico punto destinato ai giovani: sono, infatti, presenti nel quartiere anche istituti e centri scolastici. Per i più piccoli, c’è un luogo unico nel suo genere…il “laboratorio del fare”, dove si possono organizzare compleanni, letture animate e laboratori di vario genere.

 

Figura 1 Scorcio di zona.

 

Vuoi uscire dalla tua comfort zone e provare nuove attività? Il quartiere offre una scuola di teatro con tanti corsi rivolti ad altrettanti destinatari: per bambini o per adulti, rivolti ai dilettanti e ai professionisti. Un luogo che nasce dall’incontro di teatranti e spettatori e che in 40 anni è diventato una delle più prestigiose realtà formative private a livello nazionale. Niente male, non credi?

Ma torniamo alle attività a cielo aperto: il giardino Aldo Protti è un ottimo spot per chi vuole concedersi un momento a contatto con la natura, i suoi colori e profumi, o per chi desidera regalare ai bambini attimi di gioco in compagnia. Non manca, ovviamente, anche un’area cani!

Svelati baretti e parchi, anche passeggiare nelle viuzze può risultare una piacevole scoperta tra villette in stile liberty e Art Nouveau con i loro giardini.

Tra queste vie trovi Villa Mirabello, già menzionata nella prima parte dell’articolo: la corte interna con il suo ampio loggiato interno ospita eventi di vario genere: dagli incontri di lavoro all’incoronamento dell’amore (esatto, si possono anche organizzare matrimoni!).

Il relax però non si ferma solo a parchi e locali: ci sono centri benessere e palestre. Se, invece, al verde e all’attività fisica preferissi la cultura ci sono ben due teatri (uno particolarmente indicato per i più giovani) dove poter assistere a spettacoli di cabaret o a concerti pop!

 

Figura 2 Casa a igloo, progettata dall’architetto Mario Cavallé negli anni Quaranta.

 

CURIOSITÀ: la via dove una volta vi erano le case e fungo, via Lepanto, sostituite poi dalle case a igloo, viene chiamata dai milanesi “Strada degli gnomi” o “strada dei nanetti”, proprio per le dimensioni di queste particolarissime abitazioni.